sabato

Sono stato frainteso!

............non l'ha detto? .................l'ha detto, l'ha detto............

venerdì

Ci mancherai...

I nomi dei ministri sono ufficiali. E lui non c'è! Propongo un minuto di silenzio, oltre che questo video a imperitura memoria.






domenica

Parole, parole, parole.....

Ma che strano, fino a pochissimo tempo fa si potevano leggere dichiarazioni come questa, o quest'altra, oppure capitava di assistere a performance come le seguenti: VIDEO1 VIDEO2; oggi, 4 maggio 2008, l'imponderabile: "Sono sempre stato dubbioso, a questo punto credo che il Milan non ne abbia bisogno.".
A questo punto non restano che due possibilità:

la prima: è stato frainteso;

la seconda: codesta.

mercoledì

Ma chi era Dante a confronto?

In questi giorni, fine aprile 2008, impazza il toto-ministri. Fra tanti esimi personaggi, uno eccelle e li stacca tutti. Con ogni probabilità il nuovo Ministro della Cultura sarà Sandro Bondi, e d'altronde, con un curriculum di questo genere, per tutti gli altri tenergli testa era davvero impresa ardua:


Viviamo insieme
questa irripetibile esperienza

con passione politica
autentica
con animo casto
e con la sorpresa
dell’amicizia. Ci mancheremo
quando verrà il tempo nuovo
e ci rispecchieremo finalmente
l’uno nell’altro. E ci mancherà
anche quello che non
abbiamo vissuto assieme
fra i banchi della scuola
nell’adolescenza inquieta e nell’età in cui non si ama. La mia fede
è la tenerezza dei tuoi sguardi. La tua fede
è nelle parole che cerco.
(dedicata a Fabrizio Cicchitto)

Antro d'amore
Rombo di luce
Parole del sottosuolo
Fiume di lava
Ancora di salvezza
(dedicata a Giuliano Ferrara)


Mi fermo qua. Chi ha ancora voglia di farsi 4 risate (o di versare qualche lacrima per l'Italia) può dare un'occhiata a questi link:

LINK1
LINK2

LINK3

giovedì

Daniele feat. Silvio

Ogni riferimento a persone realmente esistenti è puramente voluto.

lunedì

Un uomo con le palle

Beppe Grillo al CDA Telecom (Rozzano, 16-4-2007)

Il testo dell'intervento lo trovate qui.



giovedì

Toghe rosse

Dopo il ritorno in RAI di Santoro, e quello imminente di Enzo Biagi, all'appello manca solo Daniele Luttazzi (aspetta e spera...).
Giusto per rinfrescare la memoria e ricordare i bei tempi che furono vi invito a guardare qui i video della partecipazione di Marco Travaglio alla puntata di Satyricon del 14 marzo 2001, durante la quale l'allora semi-sconosciuto giornalista presentò il suo libro "L'odore dei soldi" (scritto assieme a Peter Gomez).

E' risaputo, ne parlarono tutti i giornali e tutte le televisioni, che a seguito di quell'intervista Luttazzi e Travaglio furono portati in tribunale con una richiesta di risarcimento (da parte di Fininvest, di Mediaset - quando c'è da riscuotere sono 2 cose diverse, mah... - di Forza Italia, di Tremonti...) che, in totale, sfiorava i 150 miliardi di lire.
Quello che forse è meno noto (sarà perchè le televisioni hanno taciuto e i giornali hanno riservato alla notizia un misero trafiletto sotto i necrologi?) è che Luttazzi e Travaglio sono stati assolti da tutte le accuse, sia per il libro (riguardava solo Travaglio) che per l'intervista. Qui potete leggere la sentenza.
Berlusconi & C. sono stati ovviamente condannati al pagamento delle spese legali.

A questo proposito vorrei citare un commento di Luttazzi, secondo il quale è troppo comodo querelare, chiedendo risarcimenti milionari, per poi cavarsela col semplice pagamento delle spese. Una richiesta di danni di questa entità può infatti portare a conseguenze estreme, come nel caso del programma RaiOt, chiuso in quanto la RAI non poteva correre rischi (versione ufficiale...) a fronte di una richiesta di danni da parte di Mediaset.

Secondo Luttazzi, se la legge prevedesse che Berlusconi & C., in seguito alla perdita della causa, fossero tenuti a versare loro i 150 miliardi chiesti, la prossima volta forse ci penserebbero due volte....

P.S.
Per la cronaca, anche Sabina Guzzanti è stata assolta...

Fra

sabato

Lacdigest

Dato che pochi lo conoscono (il mio medico non ne aveva mai sentito parlare...) ma molti ne avrebbero bisogno, consiglio questo farmaco a tutti gli intolleranti al lattosio che vogliono evitare una dieta difficilissima (lo so bene...) che implica una marea di rinunce (non sono solo i latticini a contenere lattosio...). Qui trovate il foglietto illustrativo.

lunedì

Che tenerezza!

Ma come sono dolci....Ma come sono teneri... Quando li vedo mi commuovo sempre! Eccoli mentre si scambiano effusioni pubbliche durante la manifestazione (15 milioni di partecipanti secondo Sandro Bondi) dello scorso 2 dicembre. Questi due piccioncini sono la prova che l'amore trionfa sempre, più forte di tutto e di tutti, anche di coloro che nel (recente) passato hanno cercato in tutti i modi di separarli, gelosi forse del loro legame puro, sincero, disinteressato.
Ma chi saranno mai questi insensibili che hanno tentato di frapporsi tra i nostri innamorati?
Per esempio l'ignoto imitatore del Cavaliere che ha fatto questa assurda dichiarazione.
Oppure i giornalisti deviati (forse comunisti) de "La Padania" che pochi anni fa firmavano articoli come questi:

"Berlusconi sei un mafioso?" (19 agosto1998)
"La Fininvest è nata da Cosa Nostra" (7 ottobre 1998)
"Berlusconi, metodi mafiosi"
(6 ottobre 1999)
"Silvio riciclava i soldi della mafia" (7 luglio 1998)
"C'è una legge inapplicata: Berlusconi è ineleggibile"
(25 novembre 1999)
"Imprenditore o politico, è il momento della scelta"
(9 novembre 1998)
"Fu Craxi a spingere Berlusconi in politica"
(10 giugno 1998)
"Un biscione di miliardi in Svizzera"
(3 novembre 1998)
"Le sedici casseforti occulte"
(29 settembre 1998)
"Soldi sporchi nei forzieri del Berlusca"
(2 luglio 1998)
"La Fininvest è nata da Cosa Nostra"
(27 ottobre 1998)
"Così il Biscione si mise la coppola"
(16 luglio 1998)

Fonte: Archivio de "La Padania".
N.B. Nell'archivio on-line non sono presenti tutti i numeri: alcuni sono stati misteriosamente e inspiegabilmente rimossi...

Fra

martedì

TUTTOBENIGNI 95/96

In un Paese normale sarebbe anacronistico parlare, a distanza di più di 10 anni, di un recital dal vivo in cui la comicità è incentrata principalmente sulla politica. Ma fortunatamente (...) siamo in Italia e ancora oggi si può godere di TUTTOBENIGNI 95/96 senza correre il rischio di non ricordarsi di qualche personaggio citato dal comico toscano.

Cito dal retro del dvd: "Dalla riforma elettorale alla riforma dei Dieci Comandamenti finchè Benigni diventa Dio, si arrabbia guardando l'Italia e proclama il Giudizio Universale anticipato. Nessuno può mancare all'appello: Berlusconi, Craxi, D'Alema, Prodi, Ferrara, Bossi, Fini, Sgarbi, Buttiglione...".

Lo spettacolo è un capolavoro assoluto, merita di essere visto e rivisto 100 volte, non sto neanche a farne una "recensione" (credo che la frase che ho scritto sopra dica tutto...); tuttavia una citazione particolare merita la scena in cui Benigni immagina l'incontro tra Berlusconi e Sgarbi quando l'uno decise di nominare l'altro Presidente della Commissione Cultura, soprattutto alla luce dei recenti episodi (vedi il video qua sotto) e considerando che il cosiddetto critico d'arte è attualmente Assessore alla Cultura del Comune di Milano.


Fra



domenica

Don AbBONDIo

Quando si dice "un uomo di fede"!
Sono passati ormai 10 mesi dalle elezioni politiche, ancora di più dalla campagna elettorale, ma questa proprio non la sapevo, ed è troppo succulenta per tacerla.
Qualche mese prima delle elezioni politiche Sandro Bondi ha inviato a tutte le parrocchie e le comunità religiose italiane un opuscolo dal titolo "I frutti e l'albero, 5 anni di governo Berlusconi letti alla luce della dottrina sociale della Chiesa". Già questo basterebbe per chiudere il post con una risata, ma c'è dell'altro.
Allegata all'opuscolo c'era una lettera di presentazione, a firma Sandro Bondi, in cui l'ex-sindaco Comunista di Fivizzano (vedi qui) lecca il c..o ai 25mila parroci italiani (che siano proprio loro i famosi 25mila che li hanno fatti perdere...?).
Lo giuro, ho letto e riletto questa lettera cercando di riassumere, di estrarne le frasi più "belle", ma non ci sono riuscito: ogni volta mi sembrava di violentare cotanta poesia e di privarvi di qualche risata, per cui godetevela per intero leggendo qui.
Pensate sia finita qui? Non ancora. Uno di questi parroci, Don Aldo Antonelli (un grande, vorrei conoscerlo), ha infatti deciso di rispedire al mittente l'opuscolo, allegando una lettera che riporto. Godetevela:

Signor Bondi,
sono abituato a dare alle parole il loro peso per cui a chiamarla "onorevole" dovrei coartare la mia coscienza. Ho ricevuto l'inverecondo opuscolo che lei, immagino, ha inviato a tutte le parrocchie d'Italia. Glielo restituisco senza nemmeno sfogliarlo e le ricordo che le parrocchie non sono discariche di rifiuti nè postriboli nei quali si possa fare opera di meretricio. Abbiamo una nostra dignità, noi sacerdoti, e non siamo usi a svendere per un piatto di fagioli il nostro patrimonio religioso, culturale, sociale ed umanistico che voi in cinque anni di malgoverno avete dilapidato.
Avete fatto razzia di tutto. Avete dissestato la finanza pubblica, avete ridotto alla fame gli enti locali da una parte e foraggiato, dall'altra, gli enti ecclesiastici cercando di comprarvi il nostro silenzio se non addirittura la nostra compiacenza.
Avete popolato il Parlamento di manigoldi, ladri e truffatori. Di 23 parlamentari condannati in via definitiva più dlla metà (13 per la precisione) fanno parte del vostro gruppo. Avete fornicato con il razzismo della Lega e con il fascismo di Rauti. Con voi i ricchi sono diventati più ricchi ed i poveri più poveri. Il vostro "Capo" in cinque anni ha quadruplicato il suo patrimonio, mentre le aziende del Paese andavano in crisi. Solo l'elettromeccanica, nell'ultimo quadrimestre del 2005, ha perso il 7,1% del suo fatturato.
I nostri pensionati, da qualche anno in qua, non solo non riescono più ad accantonare un soldo, ma hanno incominciato a rosicchiare i loro già risicati risparmi.
Avete speso energie e sedute-fiume in parlamento per difendere a denti stretti le "vostre" libertà mentre il Paese rotolava al 41° posto quanto a libertà di stampa e pluralismo di informazione, dopo l'Angola.
Avete mercificato i lavoratori e ipostatizzato le merci.
Si tenga pure, signor Bondi, la sua presunzione di coerenza con la "dottrina sociale della Chiesa". Noi preti vogliamo tenerci cara la libertà di lotta e di contestazione contro la deriva liberista, populista e plutocratica della vostra coalizione".

Chapeau!
Fra

mercoledì

La ricerca imbavagliata

Voglio segnalare un'altra lodevole iniziativa, promossa, fra gli altri, da Beppe Grillo e dall'Associazione Carlo Bortolani Onlus. Si tratta di una raccolta fondi per l'acquisto di un microscopio elettronico a scansione ambientale, strumento col quale due ricercatori modenesi, Antonietta Gatti e Stefano Montanari, hanno scoperto i meccanismi con cui le nanoparticelle prodotte dalle combustioni sono capaci di uccidere. A seguito della loro richiesta di regolarizzare gli impianti inceneritori per far fronte alle problematiche di salute generate, il CNR (Consiglio Nazionale delle Ricerche) avrebbe deciso di negargli l'utilizzo del microscopio, secondo i due a causa di pressioni da parte di qualcuno che non ha gradito i risultati del loro lavoro...

Chi volesse avere informazioni su cosa sono le nanoparticelle e le nanopatologie può dare un'occhiata qui.

Per donare:
Conto Corrente n. 513111
Intestato a: Associazione Carlo Bortolani Onlus"
Presso: Banca Etica (Sede Centrale di Padova)
ABI: 05018
CAB: 12100
CIN: J
IBAN: IT45J0501812100000000513111
SWIFT: CCRTIT2T84A

PayPal: destinatario onluscarlobortolani@reggionelweb.it

Fra

lunedì

AIL

Fino al 12 dicembre è possibile fare una donazione di 2 euro all'AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie) inviando un SMS (da Wind, 3, Tim, Vodafone e Telecom Italia) al numero 48545.
E' possibile donare anche facendo una telefonata (sempre al 48545) da telefono fisso Telecom Italia.
Tutti i dettagli li trovate qui.

venerdì

Natale solidale

Oggi ho comprato il mio primo panettone di quest'anno nella "Bottega del Mondo" di Pavia. Oltre che consigliarlo da un punto di vista, diciamo, etico, lo consiglio anche perchè è davvero buono.

La Bottega più vicina a voi la potete trovare qui.
A questo indirizzo trovate invece l'elenco di tutti gli altri prodotti natalizi.
Per chi non conoscesse il Consorzio Ctm altromercato può trovare qui tutte le informazioni.

Fra