giovedì

Toghe rosse

Dopo il ritorno in RAI di Santoro, e quello imminente di Enzo Biagi, all'appello manca solo Daniele Luttazzi (aspetta e spera...).
Giusto per rinfrescare la memoria e ricordare i bei tempi che furono vi invito a guardare qui i video della partecipazione di Marco Travaglio alla puntata di Satyricon del 14 marzo 2001, durante la quale l'allora semi-sconosciuto giornalista presentò il suo libro "L'odore dei soldi" (scritto assieme a Peter Gomez).

E' risaputo, ne parlarono tutti i giornali e tutte le televisioni, che a seguito di quell'intervista Luttazzi e Travaglio furono portati in tribunale con una richiesta di risarcimento (da parte di Fininvest, di Mediaset - quando c'è da riscuotere sono 2 cose diverse, mah... - di Forza Italia, di Tremonti...) che, in totale, sfiorava i 150 miliardi di lire.
Quello che forse è meno noto (sarà perchè le televisioni hanno taciuto e i giornali hanno riservato alla notizia un misero trafiletto sotto i necrologi?) è che Luttazzi e Travaglio sono stati assolti da tutte le accuse, sia per il libro (riguardava solo Travaglio) che per l'intervista. Qui potete leggere la sentenza.
Berlusconi & C. sono stati ovviamente condannati al pagamento delle spese legali.

A questo proposito vorrei citare un commento di Luttazzi, secondo il quale è troppo comodo querelare, chiedendo risarcimenti milionari, per poi cavarsela col semplice pagamento delle spese. Una richiesta di danni di questa entità può infatti portare a conseguenze estreme, come nel caso del programma RaiOt, chiuso in quanto la RAI non poteva correre rischi (versione ufficiale...) a fronte di una richiesta di danni da parte di Mediaset.

Secondo Luttazzi, se la legge prevedesse che Berlusconi & C., in seguito alla perdita della causa, fossero tenuti a versare loro i 150 miliardi chiesti, la prossima volta forse ci penserebbero due volte....

P.S.
Per la cronaca, anche Sabina Guzzanti è stata assolta...

Fra

1 commento:

Anonimo ha detto...

.....sti comunisti.......